ENCEFALITE LIMBICA PDF

Abstract The neurologic presentation of limbic encephalitis is variable and when it occurs due to a rare cause the diagnosis may be problematic. We present a case of autoimmune limbic encephalitis due to glutamic acid decarboxylase antibody and consider the magnetic resonance imaging and antineural antibody screening aspects in the diagnosis of this entity. Keywords: epilepsy, neuroimmunology, neuroradiology, seizures Introduction Limbic encephalitis LE is characterized by acute or subacute development of seizure, short-term memory loss, irritability, hallucinations, and psychiatric symptoms with a pathogenesis related to inflammation of the medial temporal lobes. Magnetic resonance imaging MRI and electroencephalogram EEG are abnormal in the majority of patients, yet seizures are not an absolute requirement for LE. In the majority of patients the cerebrospinal fluid CSF shows a mild-to-moderate pleocytosis, increased protein concentration, normal glucose concentration, and frequently elevated immunoglobulin G IgG index and oligoclonal bands. Changes in MRI most commonly indicate that the medial temporal lobes are affected bilaterally with varying intensity, rarely show enhancement, are rarely limited to the temporal lobe, and best seen as increased signal on coronal MR-fluid attenuated inversion recovery FLAIR.

Author:Mebei Kazralrajas
Country:Zimbabwe
Language:English (Spanish)
Genre:Science
Published (Last):25 June 2004
Pages:232
PDF File Size:13.10 Mb
ePub File Size:13.18 Mb
ISBN:457-1-63784-133-2
Downloads:10712
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Mokree



Lo stesso argomento in dettaglio: Ippocampo anatomia. Con CA4 si fa riferimento al giro dentato. Fornice[ modifica modifica wikitesto ] Lo stesso argomento in dettaglio: Fornice cervello. Continuando anteriormente al talamo si formano le colonne del fornice due fasci simmetrici che si portano in basso: il passaggio davanti al polo anteriore del talamo delimita un foro, il forame interventricolare, che permette la comunicazione fra III ventricolo e ventricolo laterale.

Le fibre trasversali sono presenti nel psalterium o lira [7] o commessura del fornice [8] compreso fra le due gambe prima che si fondano per formare il corpo facendo del fornice la formazione commessurale del sistema limbico [7].

Tali nuclei derivano dallo stiramento della sostanza grigia verso la base del proencefalo. Ha proiezioni nel sistema limbico, pur facendo parte dei nuclei laterali della formazione reticolare.

Giro paraippocampale : gioca un ruolo nella formazione della memoria spaziale. Giro dentato : coinvolto nella formazione di nuove tracce mnemoniche. Corteccia Entorinale : essenziale per il corretto funzionamento del circuito ippocampale, rappresenta la porta di entrata e di uscita del sistema. Corteccia piriforme : coinvolta in funzioni olfattive. Nucleus accumbens : parte dello striato ventrale Nuclei della base sede dei circuiti Cortico-Striato-Talamici del sistema limbico.

Corteccia orbitofrontale : coinvolta nella presa di decisione, parte della corteccia prefrontale. Via perforante[ modifica modifica wikitesto ] La via perforante connette le cellule dei granuli del giro dentato direttamente con le cellule piramidali del II strato della corteccia entorinale passando e quindi perforando il subiculum [7]. Nel giro dentato gli assoni formano le fibre muscoidi che contraggono sinapsi con le cellule piramidali della regione CA3.

Qui i loro assoni dipartono verso la fimbria [14] , ma emettono anche una collaterale, la collaterale di Schaffer, che si dirige verso i dendriti delle cellule piramidali di CA1 [15].

Anche questi assoni si dividono in una componente che si dirige verso la fimbria [14] e una che ritorna verso la corteccia entorinale. In questa regione il messaggio nervoso viene integrano con quello proveniente dalle fibre muscoidi del giro dentato generando una convergenza fra le tre vie.

Ai nuclei superficiali arrivano informazioni olfattive dirette dalla stria olfattiva laterale e indirette dalla corteccia olfattiva primaria [10].

Connessioni efferenti ippocampali[ modifica modifica wikitesto ] Le efferenze si portano soprattutto alle aree associative dei lobi frontale, parietale, occipitale e temporale. La seconda diparte dai nuclei corticomediali e in parte dai basolaterali e si dirige sempre a talamo ed ipotalamo, ma anche ai nuclei della base e al tronco encefalico [10] [11]. Funzioni[ modifica modifica wikitesto ] Il sistema limbico opera influenzando il sistema endocrino e il sistema nervoso autonomo.

Le proiezioni colinergiche dei nuclei del setto sono invece fondamentali per il mantenimento della memoria: lesioni di tali nuclei portano a disturbi della memoria, come nelle demenze [11]. Molti scienziati ritengono che questi circuiti limbico-frontali siano coinvolti nei meccanismo di presa di decisione in base a reazioni emozionali.

MAJALAH ERING PDF

Encefalite

Lo stesso argomento in dettaglio: Ippocampo anatomia. Con CA4 si fa riferimento al giro dentato. Fornice[ modifica modifica wikitesto ] Lo stesso argomento in dettaglio: Fornice cervello. Continuando anteriormente al talamo si formano le colonne del fornice due fasci simmetrici che si portano in basso: il passaggio davanti al polo anteriore del talamo delimita un foro, il forame interventricolare, che permette la comunicazione fra III ventricolo e ventricolo laterale.

LM2576T-ADJ PDF

Sintomi, tipi e cause di encefalite limbica

Tutto su scienza, cultura, educazione, psicologia e stile di vita. Questa patologia si verifica a causa del coinvolgimento della regione mediale dei lobi temporali. Fonte: groups. In questo articolo esaminiamo le principali caratteristiche di questa malattia. Le principali caratteristiche cliniche EL sono la perdita subacuta di memoria a breve termine, lo sviluppo di una sindrome demenza e coinvolgimento infiammatorio della sostanza grigia limbic in associazione con carcinoma bronchiale. In questo senso, al momento, diverse indagini scientifiche hanno concordato che le principali alterazioni di questa patologia sono: Disturbi cognitivi, specialmente nella memoria a breve termine. Condizione di crisi convulsive.

ELENA PONIATOWSKA AMANECER EN EL ZOCALO PDF

Autoimmune Limbic Encephalitis With GAD Antibodies

You are on page 1of 50 Search inside document Elda A Botelho Definio Desordens neurolgicas associadas a neoplasias sistmicas, causadas por mecanismos outros que metstases, causas metablicas, deficincias nutricionais, infeces, coagulopatias ou efeitos colaterais do tratamento do cncer. Citologia negativa na ausncia de impregnao menngea na RM exclui carcinomatose menngea Alteraes inflamatrias pleocitose, sntese intratecal de IgG, bandas oligoclonais confirmam a presena de alterao neurologica inflamatria ou inumomediada. No melhora com plasmaferese. Melhora com o tratamento do tumor e transplante de medula ssea. CA aparece antes ou meses aps a SGB Tratamento: plasmaferese, IgIV Resposta teraputica semelhante aos casos sem TU Neuropatia autonmica paraneoplsica Acompanha outras sd paraneoplsicas encefalomielite, neuropatia sensorial Hipotermia, hipoventilao, apnia do sono, gastroparesia, pseudo-obstruo intestinal, arritmias cardacas morte subta , diaforese oat cell anti-Hu , CA pncreas, tireide e reto, linfoma Hodgkin, TU carcinide do pulmo anti receptor de acetilcolina Pouca melhor com o tratamento do TU ou imunoterapia prednisona, micofenolato mofetil Vasculite de nervo perifrico paraneoplsica Dor, fraqueza proximal e dficit sensoriomotor simtrico lembrando mononeurite mltipla, Bipsia: infiltrado de predomnio mononuclear em pequenas veias, sem necrose ou clulas malignas Geralmente precede a descoberta do TU.

CALENDRIER HIJRI 1434 PDF

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Marzo-Aprile;6(2):119-27

.

Related Articles